Mapex Falcon, pedale per batteria

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

I pedali Mapex di Falcon combinano un design innovativo con delle specifiche pro e la facilità d’uso competendo con i pedali di fascia alta. Per i batteristi che già possiedono un Falcon Mapex è possibile fare una conversione al kit direct-drive. La fornitura del direct-drive non richiede alcun ridisegno dell’architettura del Falcon; il montaggio del direct-drive ad una catena del modello richiede solo pochi minuti. Tutti gli altri aspetti dei pedali rimangono gli stessi. La riproduzione di un disco a molla del pedale si può percepire con il collegamento fisico tra la pedana e il battitore. Anche se la sensazione è super-veloce e l’azione è quasi priva di attrito si ottiene il meglio da un pedale direct-drive perchè richiede sia la disciplina che la tecnica controllata. La differenza tra il pedale a molla e quello a presa diretta (direct drive) è un pò come colpire un sacco da boxe con i guanti da boxe per poi farlo a mani nude. Entrambi i pedali hanno risposto al gioco di gambe in maniera fluida e senza interruzioni. Il doppio pedale è perfettamente bilanciato, ed è veramente difficile distinguere le due parti. Questi pedali sono in grado di offrire una sensazione superiore e un azione superiore rispetto alle loro controparti spring-driven. Questi Falcon sono più costosi rispetto alle versioni già esistenti del pedale, ma la differenza di prezzo è più o meno quella della della conversione del kit direct-drive (due volte nel caso del doppio pedale con i suoi due direct-drive), il che spiega il costo extra.