Danelectro Hodad, una chitarra retrò

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Il nuovo modello di chitarra Danelectro Hodad proviene dalla Corea, piuttosto che dalla Cina, basato sull’origine versione del 1999 che è apparso anche in forme come basso, baritono e 12 corde. Questa chitarra è dotata di un corpo Double-cutaway in Masonite/plywood, un collo in acero, una tastiera da 21 tasti in palissandro con una lunghezza della scala di 635 mm ed una spaziatura delle corde di 55 mm. A bordo troviamo un selettore a 3 vie, delle manopole per il volume e il tono con selettore push/pull. Come sistema di pickup questa chitarra monta 2 Danelectro lipstick humbuckers ed è disponibile nelle finiture Metallic Red (come il modello in revisione), Metallic Blue o Gloss Black. La Hodad originale offriva un ponte opzionale separato e una cordiera vibrato in stile Bigsby, ma questa alternativa interessante non è più offerta. La Hodad ha un tipico suono caldo-ish, con una risonanza acustica honky e un adeguato sustain.

Il single coil non è eccessivamente caldo è mantiene il suono magro e pulito. I pickup al collo forniscono alcuni suoni succosi nella fascia bassa mantenendo un carattere dolce e degli alti cristallini, mentre la coppia al ponte aggiunge più carattere nella fascia media. In posizione centrale vengono forniti entrambi i pickup in serie, aumentando il volume e la flessibilità di controllo. Coinvolgendo il single coil si assottiglia il funzionamento, sembra sempre così teso e scattante, mentre la fase di inversione offre una buona tonalità nasale funk. Questo rende di fatto più senso in condizioni più sporche, ma le altre opzioni sonore funzionano bene in entrambi i contesti mantenendo una buona definizione. Anche se ci sono ancora un sacco di tocchi tipicamente retrò, rende bene in più stili moderni.