Esercizi di riscaldamento per chitarra

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Oggi vediamo come fare qualche esercizio di riscaldamento con la chitarra, il riscaldamento va fatto sopratutto prima di iniziare a suonare la chitarra e serve per scliogiere le dita e migliorare la velocità di tutte 2 le mani.Gli esercizi di riscaldamento solitamente vengono fatti tramite le scale. Quindi il primo passo sarà quello di eseguire i cromatismi con pennata alternata, ad esempio potete suonare i tasti 1 2 3 4 in modo consecutivo sulla 6° corda (MI basso), poi sulla 5° (LA), poi sulla 4° ecosì via fino ad arrivare alla 1° corda (MI cantino). Dopo aver suonato la nota del quarto tasto, dovete spostare la mano partendo dal secondo tasto, quindi farete 2 3 4 5 sulla prima corda, poi sulla seconda, fino ad arrivare alla sesta. Una volta suonato il quinto tasto sulla sesta corda dovete spostarvi di un altro tasto in avanti ricominciando a suonare i tasti 3 4 5 6 dalla 6° alla 1° corda. Dovete continuare ad esercitarvi seguendo questo schema su tutta la tastiera sia salendo che scendendo.

 Ecco alcuni consigli da prendere in considerazione quando tenete in mano la chitarra:

  1. Quando si è agli inizi consiglio di fare una pausa di 5 minuti ogni 20 minuti di esercitazione, in modo da far riposare le articolazioni senza affaticare molto la mano. 
  2. Per eseguire gli esercizi correttamente ed in modo pulito consiglio di utilizzare un metronomo ad un tempo moderatamente lento. Potete iniziare con un tempo di 60 BPM per poi aumentare. Volendo potete stare anche sotto i 60 BPM se vi trovate meglio. Inizialmente potete eseguire una nota per battito cercando di curare il suono e la pennata. Solo dopo aver preso una certa dimestichezza potete aumentare il tempo del metronomo aumentandolo di 5 BPM. E’ anche possibile mantenere lo stesso tempo eseguendo due note per ogni battito, ovviamente questo richiede già una certa preparazione perchè vorrebbe dire raddoppiare il tempo della vostra esecuzione. Quando vi allenate potete partire con un tempo e pian piano aumentarlo. Se ad esempio oggi arrivate ad un tempo di 90 BPM, domani potete ripartire da un tempo di 80 BPM per poi andare oltre.

Un altro esercizio utile e quello della pennata alternata, dovete eseguire l’esercizio in modo abbastanza pulito mantenendo il più basso possibile il rumore del cambio corda. Quindi, iniziate a pizzicare da una corda all’altra: 1 2 3 4 1 2 3 4, ripetendo lo stesso pattern dell’esercizio precedente due volte sulla stessa corda.

Adesso potete provare ad eseguire tutte le combinazioni che si possono ottenere con i primi 4 tasti:

  • Partite dal I tasto: 1 2 4 3, 1 3 2 4, 1 3 4 2, 1 4 2 3, 1 4 3 2
  • Partite dal II tasto: 2 1 4 3, 2 1 3 4, 2 3 4 1, 2 3 1 4, 2 4 3 1, 2 4 1 3
  • Partite dal III tasto: 3 1 2 4, 3 1 4 2, 3 2 1 4, 3 2 4 1, 3 4 1 2, 3 4 2 1
  • Partite dal IV tasto: 4 1 2 3, 4 1 3 2, 4 2 1 3, 4 2 3 1, 4 3 1 2, 4 3 2 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *