mixer Phonic sonic Station 16 Mixer

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Recensione: Phonic sonic Station 16 Mixer

http://www.phonic.com/en/sonic-station-16-en.html

Ho voluto un nuovo mixer per il mio studio con almeno 16 canali con ingressi XLR (su tutti i 16 canali), 4 sottogruppi e almeno 2 pre-fader Aux con uscite bilanciate (per le mandate monitor), e almeno 8 uscite dirette per la registrazione multi-traccia. E, naturalmente, ho voluto tutto questo per un prezzo ragionevole (non sto chiedendo troppo, eh?).

Dopo aver fatto una discreta quantità di ricerche, mi sono imbattuto nel phonic Sonic Station 16 come possibile candidato. L’ho visto su diversi siti web che variano con prezzo di circa 400€ fino a circa 500, che sembrava un prezzo decente considerando le caratteristiche. Mi era vagamente familiare la marca Phonic, ma non sono riuscito a trovare recensioni su questo modello.

Dall’ apparenza, sembra come se la il sonic station 16 è identico all’ Helix 24 (il vecchio modello MKII), con l’eccezione delle uscite Firewire sul Helix. Nel mio caso, non ho bisogno della connettività Firewire, perché ho già un Echo Layla 24/96 per la mia interfaccia.

Comunque, per farla breve, ho finalmente trovato un accordo sul sonic station 16 che non potevo rifiutare , così l’ho comprato.

Prima del phonic ho posseduto un originale Mackie CR-1604 per oltre 10 anni, anche se il Phonic ha molte più funzioni rispetto al 1604. Ho anche posseduto un MX3242X Behringer per circa 4 anni, ho usato anche altri modelli tipo: Allen & Heath, Carvin, Peaveys, e un paio Behringers.

Impressione

il Phonic sembra solido è abbastanza pesante per quanto riguarda la qualità costruttiva, direi che quasi tutto ciò che riguarda phonic è più robusto dei prodotti Behringer. Sembrano essere migliori gli interruttori, manopole, fader, è anche il nome. Per quanto riguarda un confronto con il Mackie direi che i due sembrano avere la stella qualità costruttiva.

Sound

Ero abbastanza soddisfatto della qualità del suono. Il suono era nitido, chiaro e apparentemente incolore. Quindi, per fare qualche registrazione, ho collegato un uscita 1 / 4 ad un ingresso sulla mia Echo Layla 24/96. Ho anche collegato il jack Insert sui canali 9-16 sul mio ADA8000 Behringer (che è a sua volta collegato all’ingresso ADAT sul Layla). Questo mi dà la possibilità di registrare 16 tracce simultaneamente attraverso il phonic che di solito è sufficiente per una registrazione in presa diretta .

I suoni che ho registrato sono abbastanza buoni. I preamplificatori microfonici sono puliti, con un basso rumore. Ho incontrato un problema lieve utilizzando i filtri taglio basso. Aveva messo tutti i miei livelli di ingresso (con il filtro taglio basso disattivato), appena sotto il punto di clipping. Poi ho inserito i filtri Low Cut su più canali e ho scoperto che hanno improvvisamente cominciato a clippare. E questo è successo senza apportare altre modifiche per l’ingresso e senza tagliare i fader. quindi ho disattivato il Low Cut e sono tornato al lavoro.

Effetti

Gli effetti hanno un interruttore On / Off, una manopola effetti Select, e una manopola Parameter. Dopo che un effetto è stato scelto con il selettore, la manopola parametro può essere utilizzata per variare il suono dell’effetto selezionato. Tutto sommato, il  Sonic Station 16 comprende 16 impostazioni di effetti diversi. alcuni effetti sono usa e getta, ma la maggior parte di questi suonano abbastanza bene. C’è anche un jack per collegare un pedaleche permette di attivare gli effetti.

Conclusione

La combinazione di caratteristiche in questo mixer è molto impressionante. L’unità è solidamente costruita, trasparente e facile da usare per basso prezzo alla portata della maggior parte delle band che sono appena agli inizi. Con il Sonic Phonic Station 16 non sarete delusi.
 
Phonic sonic Station 16 Mixer