Native Instruments Maschine mkII

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Uno dei punti di forza di Maschine mkII è l’integrazione tra il controller e il software. E ‘possibile lavorare su progetti completi o di esibirsi dal vivo utilizzando il controller Maschine senza toccare il mouse del computer. Nel corso degli ultimi tre anni, il software è stato aggiornato più volte. Ma, a parte alcuni piccoli aggiustamenti, l’hardware è rimasto solo e invariato fino al rilascio di Maschine Mikro lo scorso anno. Quindi l’inserimento di Maschine mkII è importante e migliora il flusso di lavoro. Il cambiamento più evidente stà nei nuovi pulsanti e pad RGB retroilluminati multicolore. Ogni gruppo e ogni suono all’interno di ciascun gruppo può essere impostato su uno dei 16 colori nel software Maschine. I colori possono anche essere assegnati a singoli modelli e scene. Anche su un suggerimento visivo, i due schermi retroilluminati sono ora ‘invertiti’ – vale a dire, testo bianco e forme d’onda su sfondo nero – rendendoli più chiari in condizioni di scarsa luminosità e più belli in generale. In termini di layout fisico, il nuovo hardware è identico al vecchio, con l’eccezione della sezione Master, che è stata completamente ridisegnata.  Tutti i pulsanti rispetto al modello precedente sono negli stessi luoghi, ma la sensazione dei tasti è cambiata positivamente.

I Pad di Maschine sono sempre stati estremamente giocabili, e Maschine mk2 lo è ancora di più. Con la sensibilità alla velocity a gomito in su, anche il più leggero dei tocchi è efficace, ma non c’è mai alcun crosstalk o doppio trigger – suona splendidamente. Infine, sul fronte hardware, il già confuso USB e le porte MIDI sono stati raggruppati e spostati verso il lato sinistro del pannello posteriore. Il software Maschine 1,8 è un aggiornamento gratuito per gli attuali utenti di Maschine e include il nuovo sistema di codifica a colori. Maschine automaticamente rileva il tempo dell’audio originale, consentendo così di essere allungato per un tempo specifico. La sezione pitchshifting, invece, include la correzione opzionale Formant e tre ottave di regolazione in entrambe le modalità. “Maschine ora ha un indicatore di riproduzione a scorrimento sul display, che fa una differenza significativa per la manipolazione dell’audio”. Quando la modalità Select è attiva le manopole 5-8 ora permettono la regolazione rapida della posizione, lunghezza, altezza e velocità delle note – superlativo. La sezione di trasporto ora controlla la riproduzione della DAW in modalità plug-in. Più istanze di Maschine possono essere controllate da controller separati, e più controller possono essere commutati tra il controllo di una istanza di Maschine. Ci sono anche alcuni effetti nuovi, anche gustosi, tra cui master Transient (preso direttamente da Guitar Rig) e delle modalità per il Saturatore a nastro e a valvola. Per quanto riguarda il nuovo controller, non è proprio così semplice. Se sei già un utente Maschine la codifica a colori certamente si qualifica come un aggiornamento significativo rispetto alla versione mkI, ma non farà alcuna differenza per la qualità delle copie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *