IL MICROFONO VALVOLARE AKG C12

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Microfono akg c12 v

AKG è stata fondata a Vienna, Austria nel 1947 come azienda produttrice di prodotti per l’industria del cinema, ma nel 1952 hanno lanciato il loro primo grande diaframma, microfono a condensatore valvolare, il C-2. Un anno dopo, nel 1953 hanno prodotto il C-12 che era identico al C-2, ma costruito intorno al triodo industriale 6072 rendendo questo microfono il più ricercato da tutti i professionisti.

Oggi AKG è stato eclissato dal Neumann con il suo microfono vintage Neumann U47 che ha rivendicato la corona, mentre il successo dell’ U47 può essere attribuito in qualche parte alla valvola vf14m Telefunken il C12 è completamente basato sulla progettazione e produzione di sua mano con la capsula Ck12 che è senza dubbio la più complessa e magnificamente costruzione di capsula mic mai prodotta. Con 55 componenti separati l’originale capsula ck12 è così complessa che ha richiesto il montaggio a mano ad artigiani altamente qualificati, AKG ha subito capito che era semplicemente troppo costoso da produrre, per questo hanno dovuto ridisegnare la produzione di massa. Solo un paio di capsule in ottone del c12 non state realizzate tra il 1953 e il 1963 assicurando la loro posizione come microfoni rari. Nel 1980 che aveva raggiunto lo status di culto ed i c12 originali venivano venduti per 15 mila dollari.

AKG ha creato con la CK12 un innovativa capsula basata su un design a doppia piastra che ha consentito al diagramma polare del microfono la regolazione senza cambiare il suo asse di sensibilità. Questo progetto innovativo è stato l’invenzione da due ingegneri, Mr. e Kalusche Dr. Spandock, da Siemens e Halske ed è stato brevettato nel 1951. L’anno seguente AKG ha modificato il design usandolo nel microfono C-2. Q uesti microfoni sono nati incidentalmente e costruiti per le radio. Quando Neumann interrotto la sua produzione del U47. Telefunken aveva bisogno di un condensatore di qualità e AKG è intervenuta per produrre il Telefunken Ela M 250/251 basato sul C12. Le differenze tra i microfoni sono piccole ma importanti. Sul C12 originale il modello pick-up è controllato in remoto in modo da polarizzare il diaframma posteriore con una tensione variabile separata dalla rete elettrica, mentre il M 250/251 ELA ha degli interruttori che permettono il cambiamento della sua polarizzazione. Tuttavia, il 250 ha solo due modelli, Omni e Cardioide, mentre il 251 include questi modelli e anche la figura otto.

Ulteriori differenze nella progettazione dei circuiti sono il corpo e la griglia, ma l’uso della capsula CK12 significa che uno qualsiasi di questi microfoni spunta ad un prezzo enorme per il mercato dei microfoni vintage di oggi. interessante è probabilmente l’ Ela M251, che è il più costoso microfono. La CK12 originale era troppo complicata da produrre così che AKG ha ridisegnato la produzione di massa, utilizzando materiali moderni utilizzando questa capsula nei nuovi modelli 414TLII C rilasciati nel 1994.  Queste sono microfoni piacevoli ma non proprio con lo stesso suono originale della capsula del C12. ma lo consiglio per registrare la vostra musica

http://www.smap.it/_AKG-C12-VR–p2238ur.aspx