Equinox gem tastiera prezzo e qualita'

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Equinox gem tastiera prezzo e qualità

Generalmusic è una ditta italiana che ha un ottima reputazione nel mercato mondiale delle tastiere, con il loro nuovo modello Equinox hanno fatto una workstation molto professionale. L’idea di eseguire sul palco o registrare brani completi con solo una singola tastiera è interessante per molti di noi e per una serie di motivi. Quando è arrivata l’equinox, sapevo solo che era una workstation con una struttura tipo una master keyboard che era anche in grado di importare campioni. E uno strumento molto intuitivo, ma sono stato aiutato non poco dal sito web eccellente di Generalmusic, che ha prodotto il manuale di base più un manuale con dei miglioramenti.

Prime impressioni

Con il suo liscio, spigolo arrotondato, ha una grossa rotella per la modulazione e pitch.

Pro

ottima capacità di controllo.
Potente sequencer con arpeggiatore e funzioni di groove.
Capacità di contenere migliaia di suoni.

Contro

Il display è abbastanza piccolo e a volte un po’ lento da aggiornare.
I campioni stereo sono convertiti in mono.

Riassunto

Generalmusic deve aver preso spunto da vari concorrenti, l’equinox e fatta molto bene con una modalità di groove, sequencer, con le caratteristiche e la modalità master controller, questa è una workstation che entra in sfida. C’è un drive floppy (posizionato a sinistra della tastiera) per la memorizzazione di patch e canzoni, un quadrante alfa per l’immissione di dati, un tastierino numerico ed un display di piccole dimensioni (128×64), Sotto di esso ci  sono quattro ‘tasti soft’ le cui funzioni variano in base a quello che stai facendo con il synth in quel momento. poi troviamo quattro pulsanti, utili per selezionare i Suoni, Performances multitimbriche, kit Drum o campioni dell’utente. Ci sono più di 50 tasti in plastica dura, di cui 34 sono dotati di LED rossi che indicano lo stato. A sinistra del display c’è una fila di cursori e pulsanti per impostare i filtri, LFO, oppure per fornire il controllo diretto dei principali parametri del suono quando il synth è in Sound Mode. Accanto agli ingressi ci sono quattro jack di uscita che consegnano i segnali audio al mondo esterno, due tramite il processore di effetti stereo, mentre gli altri due sono liberamente assegnabili. Muovendosi lungo il pannello posteriore, ci sono due interfacce MIDI indipendenti. Ci sono quattro ingressi per pedale: uno è dedicato al volume, ma gli altri tre sono in grado di controllare una serie di parametri come il tempo del sequencer, incremento patch, controllo del filtro,velocità ecc.

Suoni

C’è davvero una vasta gamma di suoni per ogni stile immaginabile è essenziale. I suoni sono divisi in otto banchi principali denominati Synth dC, Orchestral E e General MIDI 1-3, oltre ad un’altra banco di drum kit e due singoli suoni di batteria. La quantità del materiale in offerta è vasta. I primi quattro banchi contengono un abbondanza di sintetizzatori generici, nel corso di questi banchi trovate un assortimento di chitarre, effetti sonori, cori, solisti, sintetizzatori e bassi. Orchestral, contiene una collezione di organi, archi, pianoforti, chitarre e legni.

Batteria

Se premi il pulsante Drum nella sezione della Biblioteca sono disponibili 44 drum kits. Ci sono due banchi di campioni di batteria, ma si può scegliere un qualsiasi bancho ROM o da campioni RAM.

performance

C’è una modalità denominata performance che raccoglie fino a 16 suoni multitimbrici. Ci sono 112 esecuzioni preimpostate che ospitano fino a 112 creazioni degli utenti.

Sequencer

Il sequencer è in realtà più facile da usare rispetto al piccolo display. Può memorizzare fino a 16 canzoni, ognuna con 16 brani, ha una capacità di 250.000 eventi e una risoluzione di 192 impulsi per nota da un quarto.

Arpeggiator

L’utente può specificare le direzioni dell’ arpeggio in su, giù, su e giù, casuale, glissando ecc. I suoi 16 preset di fabbrica sono tutti abbastanza semplici. Qualsiasi modifica fate può essere annullata, in modo da poter sperimentare senza paura. Mentre nella modalità sequencer, i cursori agiscono come controlli del volume. I File MIDI standard (tipo 0 o 1) possono essere caricati dal floppy di bordo.

Effetti

L’equinox ha 85 effetti diversi, che vanno dai riverberi stereo al multitap delay, flanger, chorus e così via. La qualità è generalmente buona. Essenzialmente, ti dà quattro processori distinti: un riverbero e un multi-effetti, ciascuno per il sequencer e le prestazioni. I riverberi sono puliti e caldi, e il multi-effetti includono delay, pitch-shifter, distorsioni, EQ, chorus ed effetti dual come ritardo flanger.

Organo

Accanto agli otto cursori ce un pulsante che permette di trasformare l’ Equinox in un organo Hammond sorprendentemente versatile, completo di percussioni e gli effetti che completano i suoni alla perfezione.

Campioni

L’equinox è dotato di 2 Mb (espandibile a 8 MB) di RAM, il che significa che si possono aumentare le forme d’onda con a bordo i campioni da una vasta gamma di fonti. L’elenco per ora comprende l’importazione dal disco floppy di bordo (WAV, AIFF, sound designer, Akai Kurzweil e formati sono supportati) o via MIDI Sample Dump. Con la porta SCSI  è possibile accedere ai campioni da CD-ROM, Zip, Jaz o unità Syquest.

Espansione

Generalmusic ha dei grandi progetti per l’ Equinox, con la possibilità di espandere la RAM supportata a 8 MB e permette di aggiungere: un disco rigido da 2,5 IDE interno da 2 GB, una porta SCSI per la comunicazione con dischi rigidi esterni, unità Zip, dischi Jazz, Syquest e unità CD-ROM, un convertitore AD con harmonizer vocale (fino a quattro parti) e le funzioni di vocoder.

Conclusione

L’equinox è piuttosto una piacevole sorpresa e, come agenti immobiliari diceva, ‘ingannevolmente ampia’. Se Generalmusic ha intenzione di conquistare il mondo, con l’equinox hanno fatto proprio questo. Nella maggior parte dei settori ha più funzioni rispetto alla concorrenza, ha offerto anche l’importazione dei campioni stereo.
L’ Equinox risulta facile da usare,e produce suoni profond e complessi. Io personalmente non sono stato intimidito dalla maggior parte dei preset di fabbrica, e con oltre 2000 preset per memorizzare le patch degli utenti, sembra un delitto non farlo. In uno studio basato su computer, diamo per scontato come è diventato facile incollare un loop di batteria, un campione vocale o un effetto sonoro in un progetto.

La modalità dedicata al suono di organo funziona molto bene. Se avete bisogno di espandere questa tastiera, ci sono un sacco di opzioni, e poiché il sistema operativo è in flash RAM, l’aggiornamento è semplice come il caricamento di un floppy. Credo che chiunque abbia bisogno di una workstation sarebbe sciocco ignorare l’equinox.

Informazioni

61 tasti versione 1600€;
76 tasti versione 1700€;
Pro-key versione 88 (compresi 8 MB di RAM e disco rigido interno di serie) 2200€.
Key Audio +44 (0) 1245 344.001.
+44 (0)1245 344002.

www.generalmusic.com/equinox/