krk rokit rp-5 casse monitor da studio

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

KRK Rokit RP-5 Monitor Studio Powered
http://www.krksys.com/index.php

Studio Monitor da Studio 

Recensione

Il KRK Rokit mi ha incuriosito per il prezzo incredibilmente basso. Ho ricevuto l’RP-5, la più piccola coppia in linea, al prezzo di 200€ e mi sono piaciuti subito. Se avete su un budget limitato questi sono i monitor adatti.

La linea Rokit comprende 4 modelli: RP-5, 6 8 e 10.  La RP-5 pesa 14 libre come dichiarato nel suo sito e misura 107/8×71/4×87/8 pollici.  Essi sono realizzati con dei pannelli di fibre a media densità.

L’ RP-5 ha una risposta in frequenza di 53-20 k Hz , ± 2 dB . Il crossover è a 3 kHz utilizzando un custom crossover 24dB/ottava filtro .  L’ RP-5 utilizza un amplificatore da 15W per il tweeter e un amplificatore da 30W per il woofer. Entrambi i moduli sono amplificati a basso rumore e distorsione grazie ad un amplificatore DMOS realizzato da SGS-Thomson.

PANNELLO POSTERIORE

Il pannello posteriore contiene tutti gli interruttori, i controlli e le connessioni, e funge da dissipatore di calore. Ci sono due controlli di livello: che regolano da -30 dB a +6 dB, ed una quarta posizione switch ad alta frequenza per regolare i db a -2, -1, 0 e +1. Per il mio test di ascolto, ho mantenuto l’ingresso a +6 dB e l’elevata frequenza a 0 dB. Le finiture del pannello posteriore hanno un interruttore ON / OFF, un fusibile 110/220 VAC con connettore IEC di rete e tre connettori di ingresso  ( XLR e TRS e un RCA).

In uso

Ho messo la coppia dell’ RP-5 esattamente all’ altezza delle orecchie. Gli altoparlanti sono schermati.
Mi è piaciuto il look dei monitor.

Sono stato sorpreso quando ho sentito le basse e alte frequenze con un solo woofer da 5 pollici.

Presso lo Studio

ho avuto modo di confrontare i monitor Rokit con una coppia di monitor da studio Yamaha NS-10M e un paio di Genelec 1031A. Il KRK aveva un suono più liscio e piacevole rispetto al Yamaha. I monitor yamana ns-10m hanno un carattere più evidenziato sui medi mentre i krk hanno un suono molto più piatto e levigato.  I KRK hanno dei bassi meno evidenziati rispetto ai Yamaha.

I monitor KRK sembrano più vicini ai Genelec ma più piccoli in scala. Un Missaggio fatto con i Genelec viene tradotto bene fino ai KRK, con suono stereo, equilibrio spettrale ( EQ ), i livelli di riverbero e dinamica ancora intatti. Allo stesso modo un mix fatto utilizzando i monitor KRK viene tradotto altrettanto bene sui monitor Genelec.

Con il loro ingombro ridotto e un basso prezzo i monitor RP-5 KRK Powered rendono un buon lavoro in studio.