I monitor Adam A7X sostituiscono e migliorano la serie A7

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

http://www.adam-audio.com/en/pro-audio/products/a7x/description

Il rapido sviluppo della tecnologia, l’aumento delle aspettative di potenziali acquirenti ha fatto decidere una serie di cambiamenti nei prodotti dell’azienda ADAM. In questo modo, il mercato ha recentemente rilasciato una serie di monitor con la lettera X sostituendo i prodotti disponibili in precedenza. Al posto del modello attualmente popolare dell’ A7,  l’A7X è l’oggetto di questa recensione.

A prima vista, il nuovo Adam non differisce significativamente dal suo predecessore. In realtà, possiamo parlare sugli sviluppi importanti. Il più importante è l’uso di un trasduttore ad alta frequenza modernizzato, conosciuto come X-ART. Ha una struttura diversa interna, consentendo una maggiore efficienza e un livello più alto di pressione sonora e di larghezza di banda, che si estende a 50 kHz. I Miglioramenti sono stati fatti anche nel basso convertitore, che ora è molto più grande del diametro della bobina. Dal mio punto di vista, il cambiamento più importante, tuttavia, è il nuovo amplificatore di potenza: 50-watt, che lavora in classe AB con dei tweeter di potenza da 100-watt, realizzati in una classe di efficienza D, utilizzati per pilotare i woofer. Un altro cambiamento significativo è la riprogettazione di un sistema bass-reflex. Lo scopo di questo trattamento non è stato solo per ridurre il campo di frequenza inferiore, ma anche per la riduzione del rumore. Aumentando il deflusso tunnel bass-reflex è stato possibile grazie all’amplificatore più forte e la riprogettazione del woofer lavorare con un maggiore onore per una chitarra acustica.
I nuovi Adam sono dotati di una serie di manipolatori che consentono il trattamento per abbinare le loro caratteristiche in base alle preferenze o all’acustica ambientale. Siamo in grado di utilizzare dei filtri dB ± 6 per le frequenze alte e basse e regolare il volume dei tweeter. Limitare la frequenza dei filtri di 5 kHz e di 300 Hz. Regolando il volume si possono aumentare o sopprimere tutte la larghezza di banda che vanno da 2,5 kHz, che è una distribuzione di frequenza tra i woofer e il driver. La differenza del suono tra i nuovi A7X e i loro predecessori, non è molto grande in termini di carattere generale del suono, ma molto importante se si tiene conto di alcuni elementi. Come  gli amplificatori più potenti e i pickup crossover riprogettati ottenendo un significativo miglioramento in termini di precisione del suono e della dinamica.

L’A7X da molti è definito troppo brillante. Tuttavia, se qualcuno ha avuto l’impressione che è troppo brillante, tramite dei regolatori può compensare questo fenomeno. Mi ha sorpreso molto positivamente il basso che è carnoso veloce e preciso. Con l’A7X si può fare a meno del subwoofer – il livello dei bassi è abbastanza potente per essere in grado di lavorare senza cercare di indovinare come suona realmente il basso. Queste migliorie fatte rispetto al modello precedente non hanno apportato un significativo aumento dei prezzi dei monitor. Probabilmente alcuni dei componenti sono fabbricati in Cina adesso, e credo che questo riguarda in particolare l’elettronica e il telaio, ma l’assemblaggio finale ed il controllo della qualità del lavoro è svolto in Germania.