Audient Black Series un sistema modulare in classe A

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Le unità della serie Black offrono ai tecnici del suono alcune interessanti possibilità in fase di registrazione e durante il mixdown con discreti, trasformatori in Classe A. Proprio come i sistemi rack API, Tonelux e A-Designs, l’Audient Black può essere configurato per applicazioni specifiche ospitando fino a 10 moduli, due preamplificatori Black pre microfonici, due compressori Black Comp, due equalizzatori Black EQ a 4 bande, un convertitore ADC A / D, e il PSU, molto pesante, per il montaggio a rack di 2U con un alimentazione elettrica esterna. Una generatore di clock master è inoltre disponibile. Il rack consente la distribuzione interna del word clock, se vi capita di usare più di un modulo ADC.  Se si utilizza più di un compressore, è sufficiente montarle lato a lato, e il cablaggio interno si prende cura di loro come una coppia stereo collegata.

Ho usato tutti e quattro i moduli su varie sessioni di monitoraggio. A partire dal Pre black, è possibile trovare tutte le caratteristiche usuali, più alcune aggiunte interessanti: l’alimentazione a 48-volt phantom, fase, guadagno del microfono (a 10dB), guadagno di linea (in 5dB passi), fine del guadagno (che può essere messo a punto da 10 dB variabili), passa-alto variabile filtro (30-225 Hz), ingresso DI e davvero un bel 12-segmenti che misura il livello di uscita analogica relativa a 0 dBFS (+18 dBu). Il controllo HMX è qualcosa che non si vede tutti i giorni. E’descritto da Audient come «un altro stadio di guadagno allo stato solido triodo configurato in modo da aumentare le armoniche inferiori.” Ho usato il controllo HMX sulla voce maschile, sassofono, percussioni e chitarra, e ho scoperto che le sue prestazioni dipendono dal materiale di origine. Suonava alla grande sul sax, producendo una ricca e fitta qualità che lo separava dagli altri strumenti. D’altra parte, sulla voce maschile suonava un pò fangoso.
Usando il Pre black sono rimasto contento, ha dei controlli precisi e un misuratore accurato, ed offre un abbondante guadagno, anche con un microfono a nastro. Questo pre sembrava eccezionale se abbinato con uno shure SM7, AKG 451B C e un M160N di Beyerdynamic – i microfoni suonano puliti, senza apparente rumore aggiunto. Il Compressore Black è un pò diverso dalla maggior parte dei compressori convenzionali. C’è una attenuazione di ingresso e un controllo in uscita che se utilizzati insieme, forniscono le impostazioni di soglia, senza alcun controllo della soglia convenzionale. secondo audient hanno effettivamente una soglia di elevata efficacia. Sembra funzionare bene, ma ho dovuto farci l’abitudine. Un VU meter mostra il livello di uscita o della riduzione del guadagno, e ha funzionato come dovrebbe. Il Comp Black eseguire i controlli come ci si aspetta ed è stato di facile utilizzo con l’attacco, rilascio e ratio, ognuno con sei variazioni.

Il pulsante Overcomp applica un compressore preset per il segnale prima del compressore principale. Questo suonava meglio sulle chitarre ad alto guadagno, ma non era così sottile sul sax e le chitarre acustiche. Il pulsante Smooth utilizza il rilevamento medio e di picco simultaneamente. Questo ha funzionato bene su chitarre acustiche mantenendo il corpo in avanti nel mix. Ho trovato l’EQ Black molto musicale aggiunge aria al suono ed è molto musicale. L’impostazione Air ha dato una lucentezza ad alta frequenza su voce, cembali, sassofoni e chitarre acustiche. L’Overtone aggiunge una “valorizzazione armonica” per le bande a bassa frequenza, ha aggiunto abbastanza corpo sul sax baritono, ma era troppo sulla chitarra acustica. Glo amplifica e comprime solo la fascia bassa. Quando ho applicato Glo, la batteria suonava meglio, questa funzione mi è piaciuta molto sulla voce. Questo è il bello di questo EQ: è flessibile e offre un sacco di scelte per molte fonti diverse.

Il modulo ADC è una grande idea che è ben eseguita. Questo è il pezzo del puzzle che rende questo sistema rack un front-end ideale per la vostra DAW, se si dispone di un impianto portatile o studio. Utilizzando un chipset a 24-bit/192kHz AKM, si ottiene la possibilità di avere un clocking interno. A 12 LED a scala sul pannello frontale mostrando la misura, insieme ad un indicatore LED per la frequenza di campionamento selezionata. Il pannello posteriore dell’ADC ha degli ingressi  L / R XLR, insieme con un AES XLR. Ci sono anche delle uscite AES / EBU sul davanti. Questi convertitori sembrano molto naturali. Non ci sono stati picchi o risonanze in qualsiasi frequenza. Se non altro, l’ADC ha progettato una sensazione di calore e di potere, in particolare nelle frequenze dei bassi sulla chitarra acustica.

Quindi in sintesi i pre microfonici sono naturali, l’equalizzatore è molto musicale e il compressore è variabile da trasparente a “schiacciato” e l’ADC suona liscio. Si tratta di un kit di qualità con un sacco di flessibilità e un grande suono. Prezzi: BR-10, $ 950; Black Pre / EQ / SO / ADC, 700 dollari per ogni modulo. Black Series