THERMONIC CULTURA Phoenix un compressore stereo a valvole

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Il THERMONIC CULTURA Phoenix è un compressore stereo a valvole che può essere utilizzato come una coppia di compressori mono. Può essere usato con una compressione soft oppure hard, la compressione iniziale è di 1,2:1 a 5:1 fino ai 15 dB di compressione. Il THERMONIC CULTURA Phoenix dispone di un filtro che opera dai 75Hz ai 150Hz, ma più permutazioni sono possibili quando il Phoenix Master Compressor è usato in modalità stereo con il collegamento switch attivo. La distorsione aumenta con la compressione, in genere è di 0,2% e 0,25% a 1 kHz e 100 Hz con 8dB di compressione. L’Attacco e il rilascio sono interdipendenti. Ma vediamo come si è comportato in uso. Ho registrato diverse fonti utilizzando un preamplificatore microfonico Millennia HV-3D. Il Phoenix ha una dinamica fluttuante su ogni traccia in maniera riservata. La compressione della voce solista maschile (registrata con un microfono AKG TLII) sembrava molto più grassa e meno clinica. Il Phoenix sembrava ampliare le frequenze medio-basse.

Su un Aguilar DB 900 DI sul frontale, ho applicato da 2 a 4 dB di riduzione del guadagno di una traccia del basso elettrico ben sopra la gamma dello strumento. Per questo brano, ho impostato il controllo con un attacco alto per evitare di perdere la presenza. Con un’attenta messa a punto, la traccia compressa suona alla grande. L’ho usato su una grancassa pop con 2 dB di riduzione del guadagno con dei tempi di attacco e rilascio più veloci, e non hanno prodotto alcuna distorsione udibile sulla traccia trasformata. Ho ottenuto grandi risultati applicando 2-3 dB di riduzione del guadagno ad un arpeggiato di chitarra acustica, il Phoenix ha restituito un suono denso e piacevole.
Il Phoenix mi ha veramente impressionato quando viene utilizzato come un compressore bus stereo. la Compressionerisulta inebriante, audace e cremosa con una bella densità. Il Phoenix può arrotondare i bordi in un mix producendo un suono più morbido con un dettaglio moderato. Sulle medio-basse aggiunge spessore e dimensione sulle tracce digitali. Potrei facilmente usare la manovella fino ad arrivare a livelli aggressivi senza causare un udibile effetto di pompaggio. Come altri compressori analogici, quando si utilizza questo di compressione la mia unica lamentela è che ha una leggera perdita di profondità. Ma a conti fatti, il suono complessivo è stato estremamente lusinghiero. Pero cazzo quanto costa (4.295 $),  Thermionic Culture The Phoenix