mackie onyx 1640, 1620 e 1220 mixer con i pre della serie vlz ma con firewire

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Mackie ha venduto decine di migliaia di mixer in tutto il mondo che sono stati usati in studi di fascia alta, in tour, e durante le post-produzioni per il cinema. Il CR-1604 è stato senza dubbio un successo, ma non si è fermata lì Mackie. Diversi anni dopo, il mixer CR-1604 originale è stato sostituito dal VLZ Pro, che ha ampliato le capacità degli EQ e XDR ™ (Extended Dynamic Range), con preamplificatori microfonici di qualità da studio. Mantenendo la qualità di costruzione. Adesso ci sono i Mackie “Onyx” che utilizzano i preamplificatori microfonici discreti utilizzati in altri mixer pro Mackie, la serie comprende tre modelli, tutti con equalizzatori nuovi.

Il top della linea è l’Onyx 1640 che ha 4-bus, a 16 canali (16 ingressi mono mic / line) con un equalizzatore a 4 bande. Gli altri due modelli sono l’ Onyx 1620 che condivide lo stesso EQ come l’Onyx 1640, mentre il il mixer più compattato a 12 canali (quattro ingressi mic / line e otto linee) e l’Onyx 1220 che dispone di un equalizzatore a 3 bande con una gamma media sweepable. Tutti hanno un alimentatore phantom a 48V commutabile Singolarmente. La linea Onyx sarebbe un aggiornamento impressionante. Ogni canale ha un LED a 4 segmenti nel meter, particolarmente utile quando si deve ottimizzare il guadagno sulle fonti altamente dinamiche. La sezione talkback opera con un microfono esterno. I primi due canali di ogni mixer possono essere attivati per gestire un ingresso Hi-Z per strumenti diretti, senza la necessità di usare una DI box esterna.

Forse la funzione più emozionante e più utili della serie Onyx è un opzione per lavorare a 24-bit/96kHz tramite cavo FireWire (IEEE 1394), che si inserisce in uno slot dal pannello posteriore. L’opzione consente lo streaming fino a 18 canali audio multitraccia a un computer. Nelle applicazioni di registrazione remota, l’opzione FireWire offre una potente interfaccia per la registrazione multitraccia dal vivo. Una band si potrebbe semplicemente connettere al mixer Onyx e tramite il cavo FireWire, tutto va a finire nel software di registrazione per creare velocemente delle registrazioni portatili di qualità. I mixer Onyx continuano la tradizione di Mackie portando delle buone prestazioni ai professionisti”.  Onyx-i Series