Mixer Audient Zen: una console digitale per gli studi basati su DAW

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

 

Lo Zen console è costruito appositamente per gli studi basati su DAW e mantiene molte delle caratteristiche professionali dell’ ASP8024, ma a un prezzo molto più basso.

ZEN OPZIONI

Sul pannello posteriore della console troviamo degli ingressi XLR e TRS. Lo Zen ha un design a doppio ingresso con 16 fader, ospita fino a 32 canali al bus mix stereo attraverso l’ingresso DAW e il percorso alternativo dell’ ingresso per ogni fila di canali. Dispone di 16 preamplificatori microfonici. I 16 pre microfonici offrono dei filtri passa alto 75Hz, uscite XLR dirette fino a 66 dB di guadagno, più ulteriori 15 dB disponibili all’interno dei canali. Sono dei pre in Classe-A a transistor che vengono utilizzati inel mixer ASP8024 e il ASP008 che è un unità di preamplificatori microfonici a 8 canali. C’è un impianto stereo A / D converter opzione compatibile con AES / EBU e S / PDIF coassiali e le uscite Toslink. L’ADC supporta fino a 96 kHz (o 192 kHz sotto word clock esterno).

Channel Strip PRO

Ogni canale Zen è dotato di quattro canali con un uscita diretta e delle opzioni di instradamento, i singoli VU meter delcanale, polarità flip, insert in / out, line canale / ingresso DAW e alternate routing. Questa console non ha l’equalizzatore integrato o globale acceso e preconfigurato in modalità operativa. E’ possibile ottenere un elaborazione parallela su ogni fila di canali attraverso l’uso del canale insert sempre attivo. Inoltre ci sono otto bus / uscite di gruppo: un mix stereo bus master, due autobus aggiuntivi stereo e due bus mono. Tutti i gruppo / i bus hanno degli insert con un unico, modo parallelo commutabile. Ci sono anche quattro mandate ausiliarie con uscite a 4 dB a livello di linea. Ci sono punti di insert patch disponibili per tutti gli autobus, così come un pannello posteriore del bus stereo mix. Un compressore/limiter VCA- attraversa il bus mix stereo, ma è possibile riportarlo attraverso qualsiasi canale o autobus. Questo compressore è simile a quelli utilizzati nell’ ASP8024 Audient e nei prodotti Sumo. La sezione di controllo ha il Talkback con un microfono integrato e cue / sistemi di routing, solo, AFL e modalità solista PFL.

ZEN in azione

Le tracce che attraversano lo Zen sono pulite, tranquille e semplici da configurare e registrare tutto il numero di musicisti. I 16 preamplificatori microfonici consentono di registrare in modalità “1-track/1-mic”, mentre utilizzando gli altri sei autobus si possono mixare più microfoni stereo orchestrali. I 16 preamplificatori microfonici hanno un buon suono: pulito, denso e caldo. Li ho trovati particolarmente buoni per batteria, percussioni e le chitarre. Lo Zen ha anche un ingresso mix DAW che è utile per lavorare in fretta. Per il mixaggio, sono stato impressionato dall’abilità che offre questa console. Ad esempio, è possibile indirizzare le due uscite supplementari bus mono e / o le due bus aggiuntive stereo al mix bus principale per l’elaborazione parallela o per il submix nel mix bus principale. Zen usa due serie di connettori MIDI (otto canali per cavo MIDI) per comunicare le informazioni HUI alla DAW host. Questo richiede una interfaccia MIDI USB-box, come una 2×2 dell’ M-Audio MIDISPORT. Spero di vedere presto queste prese MIDI sostituite con una connessione Ethernet.

Conclusione

Sono continuamente sorpreso a differenza della console Zen nella qualità del suono e la precisione dei miei mix. Gli elementi delle traccie individuali sono più presenti, saldamente bloccati nella loro posizione panoramica, e i miei mix sembrano sonicamente 3-D. Mi sto godendo la tecnologia avanzata con dei missaggi DAW con il richiamo completo e i plug-in a disposizione, utilizzando l’elaborazione analogica vintage di qualità.  ZEN