Le 6 migliori fotocamere mirrorless per le riprese video

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

 

Ormai è un dato di fatto, le mirrorless si stanno affermando sul mercato con grande successo e sono in molti ad apprezzarle sia per usi amatoriali che professionali. Le fotocamere mirrorless sono strumenti fotografici avanzati sia per quanto riguarda la qualità dell’immagine che come disponibilità di ottiche.

Perché acquistare una fotocamera mirrorless piuttosto che una reflex?

I motivi possono essere diversi. Tecnicamente parlando le mirrorless sono fotocamere a obiettivo intercambiabile a mirino elettronico, che non hanno lo specchio a differenza invece della reflex. Inoltre, sono più piccole rispetto alle DSLR. Togliendo lo specchio e il pentaprisma già la riduzione di ingombro nonché del peso è notevole.

Un altro vantaggio è la messa a fuoco automatica. Il tipo di messa a fuoco della Reflex è sempre stato più veloce e preciso rispetto alle mirrorless. Affermazione tutt’ora valida per le Reflex di fascia alta, ma che non trova riscontro per il resto dei prodotti reflex. Quindi, grazie all’innovazione tecnologica delle fotocamere mirrorless tale divario, di fatto, è stato azzerato permettendo così a questo modello di essere anch’esso più veloce e preciso come le Reflex.

Un altro aspetto riguarda il video. Infatti non essendoci davanti al sensore uno specchio, il funzionamento della foto e del video è lo stesso, mentre per la reflex il discorso cambia. Se nel mondo reflex la parte video fino a qualche anno fa veniva posta in secondo piano, per le mirrorless non è così ed è proprio questa ragione che ne ha determinato il successo.

Un piccolo svantaggio può essere rappresentato dall’autonomia. Spesso le batterie sono miniaturizzate in modo da non essere un elemento di ingombro all’interno di un corpo di una macchina fotografica molto piccolo. Pertanto questo aspetto ha portato ad una riduzione della durata delle pile.

Dunque, a quanto pare, la tecnologia per questo genere di macchine fotografiche sta avanzando molto rapidamente, tant’è che si sono trasformate da super compatte a prodotti concorrenti delle DSLR.

Ma vediamo ora quali sono le migliori fotocamere mirrorless 2020

Olympus E-PL5 – Vedi prezzo o acquista

La fotocamera Olympus E-PL5 è una compatta a ottiche intercambiabili. E’ molto elegante, raffinata e bella da vedere grazie al suo stile retrò. Si rivela piccola e poco ingombrante; è molto comoda da impugnare, ma per chi possiede delle mani troppo grandi potrebbe rivelarsi non propriamente adatta.

Tutti i materiali utilizzati per la realizzazione sono di buona qualità. Diversi sono i pulsanti presenti sul corpo della macchina. anche per i meno esperti non sarà difficile prenderci la mano, poiché si rivela molto facile da usare. E’ particolarmente adatta ai principianti grazie alla tecnologia iAuto che riconosce automaticamente la scena giusta (ritratto, paesaggio, macro, sport, notte) e aiuta anche i meno esperti a creare delle vere e proprie opere d’arte. Per chi, invece, ha già confidenza con le mirrorless, sono disponibili 23 modalità tra cui scegliere per lo scatto perfetto.

La sua leggerezza e maneggevolezza la rende adatta per la vita di tutti i giorni. La sua risoluzione è di 460.000 pixel, le immagini risultano di buona qualità e l’effetto che ne deriva è eccellente. L’autofocus non è velocissimo ma grazie anche alla tecnologia Life View le immagini in movimento non saranno un problema perché il sistema di monitoraggio dell’autofocus stabilizzerà l’immagine regolando in autonomia la messa a fuoco e la luminosità.

Per quanto riguarda i video, è possibile girarli in HD e scegliere tra diversi filtri artistici a disposizione. Infine, ha il flash integrato, display touchscreen inclinabile a 170° e connettività wireless allo smartphone. 

Olympus E-PL8 – Vedi prezzo o acquista

Non solo un’ottima fotocamera ma anche un oggetto di design: disponibile in tre colorazioni alla moda, la Olympus E-PL8 combina le funzionalità più moderne a uno stile classico, ed è impreziosita da superfici in similpelle con metallo a contrasto.

E’ dotata di diversi Art Filter, il cui effetto si può visualizzare in tempo reale, che stimolano la creatività di ogni fotografo. Il sensore Live MOS da 16 megapixel e il processore TruePic VII garantiscono una qualità delle immagini eccellente e inoltre lo schermo touch inclinabile è l’ideale per scattare anche dei selfie. L’impugnatura compatta rende la fotocamera molto maneggevole e i pulsanti sono comodamente accessibili.

L’Olympus E-PL8 è dotata di Wi-Fi integrato e, in combinazione con l’app Olympus Image Share, consente di condividere immediatamente ogni scatto sui social. Per quanto riguarda le funzioni video, questa fotocamera ha la funzione Movie Clip per registrare clip di 2, 4 o 6 secondi e combinarle insieme direttamente sulla fotocamera aggiungendo filtri, effetti o musica. Nella confezione è inclusa una bellissima borsa in pelle imbottita con tracolla amovibile che rende il trasporto della fotocamera comodo senza rinunciare allo stile.

Fujifilm X-T10 – Vedi prezzo o acquista

La Fujifilm X-T10 unisce un look vintage alla più moderna tecnologia digitale. Rispetto ai modelli precedenti di Fujifilm la X-T10 è più piccola e più leggera e offre delle prestazioni molto più elevate. Questa mirrorless dalle ottiche intercambiabili è dotata di sensore APS-C X-Trans CMOS II da 16,3 megapixel e processore EXR, ma il suo punto forte è l’autofocus ibrido incredibilmente veloce anche in situazioni di scarsa luminosità. Sono disponibili in questo modello due nuove modalità a 77 punti AF, Zone e Wide, ed è stato aggiunto un flash pop-up che si attiva muovendo la leva sulla ghiera per la scelta della modalità di scatto. Il mirino è elettronico OLED e ha una risoluzione di 2360K. 

E’ una fotocamera leggera e maneggevole, forse anche troppo visto che chi ha le mani grandi troverà la presa non molto salda, ma è adatta all’uso di tutti i giorni. Il sistema Wi-Fi integrato, insieme all’app dedicata, permette di condividere immediatamente le foto sullo smartphone, e di editarle in un secondo momento. C’è un’ampia varietà di filtri digitali con cui sbizzarrirsi, e per chi vuole spendere qualcosa in più sono disponibili diversi accessori tra cui comando da remoto, microfono stereo, flash a slitta, impugnatura, adattatore M-Mount.

Infine, per quanto riguarda i video, la X-T10 consente di girare video in Full HD da 60 fps con risoluzione a 1920 x 1080 pixel. Nelle registrazioni video sono disponibili diverse modalità per personalizzare i parametri a proprio piacimento, e il sistema Intelligent Hybrid AF regola autonomamente l’autofocus per ottenere la messa a fuoco perfetta in ogni situazione.

A livello di costruzione fisica, è ben realizzata per la fascia di prezzo. Si presenta solida, ergonomica, e robusta nonostante siano presenti degli inserti in plastica.

Le prestazioni generali sono molto buone in rapporto al prezzo. La macchina si accende molto rapidamente ed è sempre pronta per ogni scatto, in aggiunta l’autofocus è molto veloce e preciso. Per quanto riguarda la qualità dell’immagine è anch’essa abbastanza buona, si parla di 16 megapixel ma produce delle immagini eccellenti sotto tutti i punti di vista.

Il fronte dei video resta il punto debole: con la X-T10 infatti è possibile registrare filmati fino allo standard 1080p60, ma i risultati sono appena discreti.

Fujifilm X-T30 – Vedi prezzo o acquista

La fotocamera mirrorless Fujifilm Xt-30 è la naturale evoluzione tecnologica delle “sorelle” X-T10 e X-T20, di cui mantiene l’ingombro minimo ma con qualche novità. In poco più di 300 grammi, quindi estremamente portatile, questa fotocamera monta un sensore APS-C X-Trans CMOS 4 da 26 megapixel e un processore X-Processor Pro 4 che garantiscono immagini ad alta risoluzione anche nelle raffiche da 30 fps. Troviamo poi un sistema di messa a fuoco ibrida da 425 punti a rilevamento di fase, quindi nessun problema con i soggetti in movimento, un display da 3″ inclinabile e mirino EVF OLED da oltre 2 milione di punti.

Il corpo macchina non è tropicalizzato e risulta molto compatto, il che vuol dire che, come per altri modelli di cui abbiamo parlato, può essere un ostacolo per chi ha le mani molto grandi. La differenza principale rispetto ai modelli Fujifilm precedenti, comunque, sta nella qualità delle immagini scattate in condizioni critiche, di scarsa luminosità o con soggetti in continuo movimento: non c’è paragone che tenga con la X-T30, che crea foto perfette a livello di contrasto e nitidezza.

Ha la connettività sia Wi-Fi che Bluetooth e porta USB-C. Ottima anche per i principianti grazie alla funzione SR Auto Avanzata e alla possibilità di usare un’app dedicata per l’elaborazione delle immagini. Per quanto riguarda i video, questa fotocamera è senza dubbio la migliore della nostra classifica. Registra video in 4K a 30 fps senza crop, ed è disponibile la simulazione pellicola “eterna” pensata per i videomaker. 

Olympus OM-D E-M10 – Vedi prezzo o acquista

Anche se è in circolazione già da diversi anni, la Olympus OMD E-M10 compete ancora con i più recenti modelli mirrorless grazie al rapporto tra prezzo e prestazioni. Anche se non è tropicalizzata, la qualità costruttiva è eccellente, con un largo utilizzo di metallo e struttura molto robusta. Presenta un grande mirino elettronico, stabilizzazione delle immagini su 3 assi, autofocus ad alta velocità, oltre a flash e wi-fi integrati. E’ dotata di processore True Pic VII e tecnologia Adaptive Brightness che regola automaticamente la luminosità in ogni circostanza.

Il display è un LCD touch screen orientabile da 3 pollici a 1 milione di punti, insomma molto comodo per scattare delle fotografie anche in situazioni molto critiche. Una caratteristica eccellente è la funzione Live Bulb che consente di scattare delle immagini con esposizione prolungata e seguirne poi lo sviluppo attraverso il touchscreen e nel mirino in tempo reale. Infine c’è un’altra funzione che non può non essere menzionata, ovvero Photo Story, che permette di scattare più foto della stessa scena per poi combinarle in un’unica composizione.

Ha la connettività Wi-Fi e il flash integrato ma supporta anche flash esterni da agganciare alla slitta superiore. Per quanto riguarda i video, è possibile registrare in Full HD, con una buona stabilizzazione d’immagine e AF continuo che risulta preciso e molto fluido. La confezione include: una batteria ricaricabile agli ioni di litio, un tappo per corpo macchina, un caricabatteria, un software per la gestione delle immagini, un cavo USB, istruzioni e certificato di garanzia.

Olympus PEN-F – Vedi prezzo o acquista

Il corpo della macchina si presenta classico ed elegante al tempo stesso, chiudendo lo schermo sul retro è facile scambiarla per una macchina analogica degli anni 60.  E’ costruita in maniera molto particolare, e i materiali sono tutti di buona qualità.

E’ solida, resistente ed ergonomica. Non si rivela ingombrante, le dimensioni sono piuttosto contenute. In aggiunta è molto facile da utilizzare ed è soprattutto comoda da gestire. La messa a fuoco è ottima, e anche in situazione di ridotta luce ambientale si rivela rapida e reattiva. Diversi sono i comandi presenti sul corpo macchina, e in aggiunta l’otturatore può essere di tre tipologie: elettronico, meccanico, oppure in alternativa, la combinazione dei due. Generalmente è attivo quello meccanico, ma basta scegliere il modo silenzioso per attivare quello elettronico.

Con il processore True Pic, sensore da 20 megapixel, mirino elettronico EVF ad alte prestazioni e stabilizzatore a 5 assi, le fotografie catturate sono nettamente migliori rispetto ai precedenti modelli Olympus della stessa fascia. L’autofocus a 81 punti non è particolarmente veloce ed efficiente ma tutto sommato fa un discreto lavoro.

Lo schermo OLED touchsreen è completamente snodabile, e con la connettività Wi-Fi combinata con l’app Olympus Image Share è possibile condividere in un attimo le foto sui propri social preferiti. Non c’è il flash integrato, ma si può inserire in un attimo nella slitta superiore quello si trova all’interno della confezione. Sul fronte video, complice anche un autofocus non efficientissimo, non ci si possono aspettare gli stessi risultati che si ottengono sulle fotografie: è possibile girare video in Full HD a 60, 30 o 24 fps con risoluzione massima da 1080p, quindi ottimo per video ricordo con applicazione di effetti e filtri ma nulla di più.

La confezione include una pratica borsa imbottita in vera pelle in cui riporre la fotocamera per il trasporto. L’autonomia è quella tipica di una buona mirrorless con oltre 300 scatti per carica, una valida alleata per una giornata all’aperto.