Contrabbasso migliore, quale acquistare?

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Il contrabbasso è parte essenziale dell’orchestra sinfonica ma viene usato molto spesso nel jazz, nel bluegrass e nel folk-rock. Composto da quattro archi, il contrabbasso produce i toni più bassi della famiglia degli strumenti a corde orchestrali. Costruiti in dimensioni piene e frazionarie, la maggior parte dei musicisti utilizza strumenti da ¾ a causa della voluminosità degli stessi. Poiché la funzionalità dipende dalla grandezza del corpo e dalla lunghezza del braccio, la corretta dimensione è più complessa rispetto al violino.

CATEGORIE DI CONTRABBASSO

CONTRABBASSI PER GLI STUDENTI

Progettato per i principianti, il corpo è realizzato in compensato laminato a causa della sua durata e l’acero tinto di nero è comunemente usato per la tastiera. Questi bassi sono a prezzi accessibili e rappresentano una scelta eccellente per i musicisti alle prime armi.

CONTRABBASSI INTERMEDI

Di qualità e manifattura superiore, i bassi intermedi concepiti per i musicisti di un livello più avanzato. L’ebano viene in genere utilizzato per la tastiera. Il legno massello, il laminato o un top intarsiato combinato con retro e lati laminati sono tutte costruzioni comuni per bassi intermedi.

CONTRABBASSI PROFESSIONALI

Costruito con solo legni di altissima qualità e con una straordinaria attenzione ai dettagli, poche persone hanno l’abilità di creare bassi a questo livello. Per questo motivo i bassi professionali hanno prezzi elevati.

MATERIALI DEL CORPO

ABETE ROSSO

Per la parte superiore del basso viene utilizzato solo abete rosso a grana dritta. La maggior parte del suono di un basso proviene dalla parte superiore e questo tipo di materiale è l’unico abbastanza resistente da sopportare le forti tensioni delle corde e creare un suono risonante.

ACERO

Per migliorare bellezza e stabilità, i lati, il collo e la schiena sono in genere realizzati in acero.

EBANO

Questo legno scuro e denso è resistente ma abbastanza leggero da non far sentire lo strumento estremamente pesante. L’ebano solitamente viene utilizzato per la tastiera, il puntale e la cordiera.

ACCESSORI

Gli accessori essenziali per i bassisti includono colofonia, archi, un punto di appoggio, un supporto per strumenti e una borsa imbottita.

ANATOMIA DEL CONTRABBASSO

SCROLL

Un pezzo ornamentale nella parte superiore dello strumento.

PIOLI

Normalmente viene realizzato con un legno molto denso. E’ utilizzato per regolare la tensione delle corde per scopi di sintonizzazione.

TUNING MACHINES O MACHINE HEADS

Usato per accordare o regolare la tensione, le accordatrici sono normalmente realizzate in ottone o nickel.

SCATOLA PEG

Situato tra il nut e lo scroll, serve per fissare la sintonizzazione.

COLLO

Lo stress si concentra maggiormente sul collo del contrabbasso, quindi deve essere fatto da acero duro di qualità. Alla giusta altezza, si concentrano circa 90 kg di tensione sul collo.

TASTIERA

Costituito da un lungo pezzo di legno incollato, è posizionato nella parte superiore del collo e aggiunge forza per prevenirne la deformazione. Le migliori tastiere sono fatte di ebano e scavate dall’interno verso il centro

PONTE

Tenuto in posizione solo per tensione, il ponte è più alto dove incrocia la corda più bassa. Per garantire una corretta trasmissione del suono, i ponti di qualità sono montati a mano sul corpo. Alcuni ponti sono anche regolabili in altezza.

F-HOLE

Per una risposta più libera, due fori sono tagliati precisamente nella parte superiore dello strumento. Ciò consente anche di proiettare il suono dall’interno dello strumento.

TAILPIECE

Ancorando il fondo di ogni corda, il pezzo di coda si trova nella parte inferiore del basso, ed è solitamente fatto di ebano anche se qualsiasi materiale denso potrebbe andare bene.

TAIL GUT

Originariamente realizzato con intestino di animale, il nylon viene ora utilizzato per la costruzione della coda, che serve a mantenere la tensione delle corde nella forcella attraverso la sella.

PULSANTE

Piccola caratteristica sul fondo degli strumenti a corda, destinata a contenere la coda.

END PIN

Come il pulsante di un violino o di una viola, la punta tiene la coda. Ha anche un’asta regolabile allo scopo di regolare l’altezza di un basso alla posizione corretta del suonatore.

SOUND POST

Collocato all’interno di un basso, il supporto audio offre assistenza strutturale e distribuisce il suono dalla parte superiore alla parte posteriore.

BASS BAR

Un piccolo pezzo di legno collocato all’interno del corpo, incollato sotto lo spago in basso. La barra del basso disperde il suono per tutta la lunghezza della parte superiore e rinforza anche il supporto strutturale.

COSTRUZIONE DEI CONTRABBASSI

CRAFTING MANUALE

I produttori impiegano fabbricanti di strumenti a corde, noti come “liutai”, in base al loro livello di esperienza. Costruire un basso è uno sforzo artistico tanto quanto scientifico e richiede un certo livello di pazienza e abilità. Per questo motivo, i liutai meno esperti normalmente lavorano su bassi studenteschi dai prezzi economici. Tuttavia, con l’aumentare della loro esperienza, aumenta anche il livello qualitativo del basso.

IMPOSTAZIONE

Per impostare il basso in modo che suoni col massimo potenziale, i produttori impiegano tecnici di “installazione”. Tra le responsabilità di questi tecnici sono incluse la regolazione della profondità e della forma corretta delle tacche sul dado e sul ponte, la sagomatura e la rasatura dei vari componenti, l’adattamento preciso e la finitura dei picchetti e la messa a punto.

FLAMING

Per migliorare ulteriormente la bellezza di uno strumento a corda, viene utilizzata una tecnica chiamata “flaming”, la quale ha lo scopo di migliorare l’attrazione visiva degli strumenti ma non necessariamente migliora la qualità del suono.

BOOK-MATCHED

Costruiti con due pezzi di legno incollati, i dorsi degli strumenti sono comunemente “abbinati a libro”. Anche se ciò non migliora necessariamente la qualità del suono, darà allo strumento a corde un aspetto uniforme.

LAMINAZIONE

Per una maggiore resistenza e stabilità, alcuni bassi possono includere l’aggiunta di un piano laminato.

SELEZIONE DELLE CORDE

Senza contare il livello di abilità di un musicista, il fattore più influente della qualità sonora degli strumenti a corda è la loro scelta degli archi. Non c’è alcun tipo definito di corda che tutti i musicisti devono usare. Ogni tipo di corda ha le proprie caratteristiche, ognuna delle quali è più adatta a situazioni diverse, dalla  esibizioni singole a quelle orchestrali. Inoltre, alcune stringhe suonano in modo diverso a seconda dello strumento utilizzato.

TONEWOOD STAGIONATI

Probabilmente noterete leggendo attraverso le descrizioni che i materiali suonano tutti molto simili. Molti dei migliori contrabbassi utilizzano l’abete rosso per la parte superiore e l’acero per la parte posteriore e laterale. Questa combinazione dà loro risonanza e low-end che si desidera in un basso pur consentendo comunque attacchi e articolazioni nitidi. La differenza tra i modelli e determinata dalla qualità del legno che viene utilizzato, dove è stato coltivato, e come è stato tagliato e trattato.

Sentirai spesso il termine “legno stagionato”, che viene usato quando si parla di strumenti a corde orchestrali. Il condimento è un processo mediante il quale il legno viene essiccato e invecchiato prima di essere utilizzato per costruire il basso. La stagionatura del legno rende il tono più dolce, più scuro e più complesso. Il processo di stagionatura non si ferma neanche dopo la costruzione; questa è la ragione principale per cui violini d’epoca e violoncelli sono così ricercati. Poiché deve essere immagazzinato da qualche parte durante l’invecchiamento e richiede uno sforzo maggiore per la produzione, è generalmente vero che gli strumenti realizzati con legno stagionato sono più costosi di altri che non lo sono, anche se per molti musicisti il miglioramento del suono vale l’investimento.

DIMENSIONI DEI MIGLIORI CONTRABBASSI

I contrabbassi sono disponibili in quattro misure (1/4, 2/4, 3/4 e 4/4) che descrivono la lunghezza e l’altezza della scala dello strumento. Un 4/4, chiamato anche basso di dimensioni normali, ha un’altezza di 1,90 metri e una lunghezza della scala di 1,10 metri. Un basso da ¾ ha invece un’altezza di 1,81 metri e una lunghezza della scala di 1,05 metri; Gli strumenti da 2/4 e 1/4 sono proporzionalmente più corti. Sebbene i numeri sopra riportati siano probabilmente abbastanza precisi, vi è anche una certa variazione tra i singoli produttori, in termini di lunghezza esatta della scala e altezza dello strumento, soprattutto perché molti bassi verticali professionali sono ancora fatti a mano.

Non c’è alcuna differenza di qualità intrinseca tra le diverse dimensioni dei bassi. È più una questione di comfort del suonatore che di qualità del suono. Il 3/4 è di gran lunga il formato più popolare tra studenti e professionisti. Anche se i bassi 4/4 hanno guadagnato popolarità negli ultimi anni, a meno che tu non sia eccezionalmente alto o abbia mani molto grandi, non è necessario cercare specificamente un basso pieno. Anche i musicisti più alti possono ancora trovare una dimensione “media” per un’esperienza di suono più confortevole.

Come per la maggior parte degli strumenti per musicisti, il modo migliore per scoprire quale è la migliore per te è visitare un negozio di strumenti musicali e provare a tenere e suonare vari strumenti e di varie dimensioni. Anche se non hai intenzione di acquistare il modello esatto che hanno in negozio, puoi avere un’idea della sensazione generale di ogni singola dimensione, permettendoti di capire qual è quella giusta per te. E se tieni a mente queste idee, sei sicuro di trovare il miglior contrabbasso adatto alle tue esigenze.

FIDATI DI WOODWIND & BRASSWIND

Quando acquisti un contrabbasso, devono essere presi in considerazione sia il livello di abilità che l’età del musicista, oltre all’uso che si fa dello strumento (banda scolastica, orchestra, ecc.). Se è per la scuola, potrebbe essere una buona idea chiedere consiglio all’insegnante della banda. Woodwind & Brasswind offre una garanzia di soddisfazione al 100%. Se decidi che il tuo strumento non è giusto per te, hai 45 giorni per restituirlo ottenendo un rimborso completo.

Lascia un commento