Batteria elettronica Yamaha vs Roland, quale scegliere?

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Dalla loro invenzione negli anni ’60, la batteria elettronica si è evoluta in set completi che assomigliano sempre di più ad un kit standard rivelandosi utili in studi di registrazione e nei concerti live. Se cercate una batteria elettronica i due marchi più importanti sono Roland e Yamaha. Entrambi si equivalgono ed offrono dei punti di forza in base al tipo di batterista. Un percussionista professionista o uno studente che vuole fare pratica senza disturbare i vicini può scegliere uno dei kit elettronici elencati di seguito.

Batteria elettronica – Roland o Yamaha?

Sia Roland che Yamaha producono v-drums di alta qualità sia per principianti che professionisti. I modelli Roland costano di più, quindi consigliamo Yamaha se volete un miglior rapporto qualità – prezzo. In termini di suono e sensazione, entrambi i marchi sono molto simili. Molti musicisti preferiscono la qualità del suono delle v-drums Yamaha perche hanno dei  campioni reali rispetto ai suoni sintetizzati che spesso vengono impiegati nei modelli Roland. Viceversa, la sensazione delle pelli Roland mesh è più simile a quella delle tradizionali pelli di rullanti o tom. In definitiva bisogna scegliere Roland o Yamaha in base al proprio stile di gioco e al suono ideale. Entrambi i marchi offrono dei kit di qualità.

Batteria elettronica Roland TD-11KV – Vedi prezzo o acquista

Il TD-11KV V-drum kit di Roland offre un kit compatto ma potente e versatile sia per il palco che per lo studio di registrazione. Il kit viene fornito con un modulo audio TD-11, un kick pad KD-9, due pad per rullante PDX-8, due pad per tom PDX-6 e tre pad per piatti (CY-12C e CY-13R per il crash e un pad del charleston CY-5). I pad hanno una sensazione e un suono incredibilmente naturali mentre il kit è perfetto per il doppio pedale, per il metal e altri ritmi veloci. A bordo vi è il motore sonoro SuperNATURAL e Behavior Modeling che offre uno dei migliori suoni di batteria elettronica in assoluto con una risposta incredibilmente veloce e precisa.

Batteria elettronica Roland V-Drums TD-4KP – Vedi prezzo o acquista

Se si desidera ottenere un kit Roland V-drum ad un prezzo più basso, il kit TD-4KP è un’opzione più semplice che offre lo stesso livello elevato di qualità del suono a circa metà del prezzo in un formato più compatto più facile da trasportare. Il telaio ha un design facile da piegare e non ingombra molto nemmeno quando viene impostato per la performance, quindi si rivela la scelta ideale per studi di registrazione più piccoli e per batteristi che hanno bisogno di un kit di esercitazione nella propria camera da letto o in un appartamento. A bordo vi è il modulo audio TD-4 con otto pad diversi (cassa, rullante, tre tom, charleston e due pad dei piatti).

Batteria elettronica Yamaha DTX532K – Vedi prezzo o acquista

Passando al catalogo della V-drum Yamaha, il set DTX532K è facile da suonare per coloro che sono abituati alle tradizionali batterie acustiche, questo è evidente sopratutto nei pad dei piatti. Rispetto ad altri drum kit che hanno un pad fissato al rack per il charleston, utilizza un vero supporto per il charleston con un trigger a pedale, e il pad hi-hat stesso usa un trigger a doppia zona, con suoni diversi per il bordo e la campana. Gli altri piatti hanno tre zone di suono (coppa, arco e bordo) che danno una sensazione realistica e naturale. I pad per batteria sono ugualmente innovativi, con un kick pad KP65, un pad per rullante XP80 e tre pad tom TP70. Questa batteria elettronica deve la sua potenza al suo software che dispone di funzioni che aiutano a migliorare il ritmo, il tempismo e la resistenza di chi si esercita. Può anche monitorare i progressi fatti nel tempo assegnando un punteggio per ogni sessione.

Batteria elettronica Yamaha DTX400K – Vedi prezzo o acquista

Il DTX400K di Yamaha è un set senza fronzoli, con un prezzo adatto ad attirate ogni principiante, batterista esperto o chiunque voglia entrare nel mondo della batteria elettronica. Centrato su un rack tubolare in acciaio standard, questo set di cinque pezzi sembra essere piuttosto comune. Il rack ha due pali laterali verticali, collegati da una barra trasversale, che funge anche da supporto per il primo e il secondo pad tom. Il terzo tom, lo snare / charleston e il modulo del DTX400 hanno ciascuno i propri bracci di montaggio. Le staffe per il crash e il pads per il crash/ride sono realizzati con barre di acciaio preformate, creando un angolo di inclinazione fisso per i due piatti, mentre una barra a forma di L viene utilizzata per fissare il pad del charleston direttamente al gruppo di snare.

Tuttavia, poiché la distanza tra il rullante e il pad del charleston è fissa, non è prevista la regolazione individuale dell’altezza. I pads per batteria a zona singola di nuova concezione sono costituiti da un composto gommato, progettato per essere resiliente ma sufficientemente sensibile da dare una buona risposta di innesco. I pads del piatto sono anche mono-zona, ma per aggiungere prestazioni realistiche, l’articolazione Accent della Yamaha apporta modifiche sottili alle dinamiche in base alla velocità della bacchetta. Il pad del charleston funziona in combinazione con il pedale del controller hi-hat consentendo al batterista di utilizzare alcune delle solite tecniche di suono come open e half-closed. Fisicamente il pedale del kick sembra identico al controller del charleston, ma si dice che sia stato progettato appositamente senza un battitore, per dare un funzionamento silenzioso. Il modulo non ha un display; invece, i LED sotto ciascuno dei 21 pulsanti di comando si illuminano a seconda delle opzioni selezionate.

La batteria è dotata di una porta USB, diventando parte di un’immagine molto più grande con l’integrazione in qualsiasi Digital Audio Workstation o DAW. L’USB può essere utilizzato anche per la connessione a un iPhone, iPad o iPod Touch utilizzando l’app Yamaha Song Beat che, tra le altre cose, fornisce una rappresentazione visiva del kit, offre diverse pratiche utili e ha una vasta gamma di funzioni di suono. Inoltre, sono disponibili oltre 1.000 brani da acquistare, quindi non sei limitato alle sole 10 tracce comprese. Uno degli aspetti più eccitanti del modulo DTX400 è l’accesso ai numerosi suoni propri degli straordinari kit acustici Yamaha, inclusi quelli di Maple Custom e Oak Custom. Ci sono 10 kit pre-configurati, ma ognuno di questi può essere alterato, creando kit completamente nuovi.

Batteria elettronica Yamaha DTX450K – Vedi prezzo o acquista

Con il kit DTX450K, la Yamaha ha creato un set che include tutto il necessario per suonare la batteria. A differenza di altri set elettronici, questo pacchetto ha uno sgabello, un pedale del tamburo, delle bacchette e delle cuffie: quindi, un pacchetto completo. Cosa otterrai acquistando il kit di batteria elettronica Yamaha DTX450K? Semplicemente, avrai tutto ciò che ti occorre per iniziare a suonare la batteria:

  • Ride e piatti crash
  • Piatti del charleston
  • Charleston remoto
  • Rullante
  • Comando a pedale e pedale del pad
  • Sgabello
  • Bacchette
  • Cuffie full-size JVC

Come con qualsiasi batteria elettronica, una delle maggiori caratteristiche è il modulo. Il DTX400 Drum Trigger Module include una libreria di 297 suoni di alta qualità. Il modulo ha 10 kit preimpostati che possono essere utilizzati per iniziare immediatamente a suonare o è possibile sostituirli con kit personalizzati. Creando i tuoi set personalizzati, puoi personalizzare il suono secondo necessità. Altre caratteristiche del modulo includono 10 sessioni di allenamento per vari livelli di abilità e 10 brani per esercitarsi. È possibile aggiungere più brani scaricandoli tramite la connessione USB al computer. Il kit è espandibile, permettendoti di acquistare ulteriori pad per la batteria.

I reali vantaggi sono vari; prima di tutto, è conveniente. Il prezzo è ragionevole per quelle persone che vogliono un kit di qualità senza dover spendere una fortuna. Oltre ad essere una scelta economica, ha anche i seguenti vantaggi:

  • Facile da configurare e regolare le posizioni del tamburo
  • Più silenzioso rispetto all’utilizzo di un kit di batteria acustica
  • Batteria elettronica Yamaha di qualità
  • Viene fornito con tutto il necessario per iniziare a suonare la batteria

Questo kit di batteria Yamaha è facile da configurare, con un rack regolabile che consente di posizionare la batteria come si desidera. La maggior parte dei kit di batteria elettronici non sono dotati di bacchette, cuffie, un pedale del tamburo o uno sgabello. Tutti questi articoli invece sono inclusi in questo pacchetto. Per questo motivo, è uno dei migliori kit per i principianti o per coloro che cercano di migliorare le loro abilità di percussionista.

Yamaha DD-65 – Vedi prezzo o acquista

Prima che i drum kit elettronici entrassero in scena, i drum pad non erano altro che una drumhead su una superficie piana che permetteva ai musicisti di praticare la tecnica di base con un kickback più realistico. Ora, i drum pad elettronici simulano un’esperienza di batteria realistica e consentono un’ampia gamma di opzioni e stili di gioco. La Yamaha DD65, oltre all’effettivo pad per batteria che dispone di ben otto pad ed in più controlli di tono, ha anche due pedali configurabili. L’impostazione standard consente di utilizzare un’unità come pedale per una cassa e l’altra come pedale del charleston per controllare la spaziatura tra i due piatti. Un’aggiunta sorprendente e preziosa, poiché consente di ottenere un’esperienza di batteria più realistica incorporando il footwork, mentre molti altri pad (sia elettronici che analogici) si concentrano esclusivamente sulla batteria e sui piatti.

Il pacchetto premium consente un po’ di cose, includendo un paio di bacchette e un paio di cuffie over the ear, così puoi collegarti direttamente al pad e ascoltare te stesso suonare senza disturbare nessuno. C’è anche un alimentatore che ti permette di collegare l’unità a una presa elettrica, anche se hai la possibilità di installare sei batterie C. Se le utilizzi, il pad diventa completamente portatile, permettendoti di suonare dove vuoi. Dotata di otto pad sensibili al tocco, sono tutti predisposti per adattarsi alla configurazione standard del drum kit, inclusi tom, piatti e rullante. Come nel caso della maggior parte dei drum pad, il corpo è considerevolmente più piccolo. Ciò significa che, anche se il posizionamento relativo assomiglia a un kit reale, la spaziatura è notevolmente ridotta per mantenere l’unità principale più piccola. Questo non ti impedisce di essere in grado di suonare in modo realistico, ma non sarà esattamente la stessa cosa di un kit completo.

Il drum pad include anche una serie di controlli che consentono di regolare il tempo e aggiungere un effetto di riverbero ai suoni applicati. C’è anche un equalizzatore principale che ti consente di controllare i livelli effettivi dei suoni, così come i pulsanti per gestire l’assegnazione di campioni diversi a ciascuno dei pad e dei pedali. Nel complesso è un layout sorprendentemente robusto per essere un drum pad, a dimostrazione del fatto che prende sul serio l’arte del drumming; è fatto per offrirti una buona gamma di funzionalità che si avvicina a quella di un drum kit elettronico di dimensioni standard.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *