I 6 migliori marchi di pianoforte a coda

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Spesso mi viene chiesto chi sono i migliori produttori di pianoforti. Ci sono centinaia di produttori di pianoforti nel mondo, ma solo pochi hanno la qualità e la storia per distinguersi ed essere considerati i migliori. Non esiste una metrica scientifica che possa essere utilizzata per misurare la vera qualità e il valore di questi bellissimi strumenti. È una combinazione di tono, suono, azione, storia e passione che impregna ogni strumento. I migliori produttori di pianoforti creano strumenti senza tempo che producono un suono ineguagliabile, che sia potenza, tono o gamma. Di conseguenza, scegliere i migliori è una valutazione soggettiva, ma nel corso degli anni abbiamo ascoltato le opinioni di pianisti, accordatori e venditori, raccogliendo questa saggezza nella nostra lista dei migliori produttori di pianoforti al mondo.

Vuoi acquistare un pianoforte a coda? clicca qui

I 5 migliori produttori di pianoforti a coda

Bösendorfer

La Bösendorfer è uno dei più antichi produttori di pianoforti di lusso al mondo; iniziarono a Vienna, in Austria, nel 1828. Ignaz Bösendorfer fondò la compagnia e divenne il “produttore di pianoforti” ufficiale dell’Imperatore d’Austria nel 1830. Bösendorfer è famoso per aver inventato l’estensione della tastiera a 88 tasti con l’Imperial Grand, il quale vanta una tastiera a 97 tasti, con 8 ottave. Questa gamma extra ha reso il Grand Imperial uno dei gran concert più amati al mondo, che continua ancora oggi. Le chiavi extra furono così popolari che Bösendorfer ha esteso la tastiera su molti dei loro range. La Bösendorfer offre pianoforti di lusso ed esclusivi, ne producono solo poche centinaia ed ogni piano è fatto a mano. I loro pianoforti sono noti per un suono più scuro e più ricco rispetto al suono più puro ma meno corposo di altri pianoforti.

Blüthner

Un altro grande produttore di pianoforti proveniente dalla Germania, esattamente Lipsia. Nel 1853 Julius Blüthner fondò l’azienda ancora gestita dalla famiglia. Quarantasette anni dopo Blüthner divenne il più grande produttore di pianoforti in Germania, producendone oltre 5000 all’anno. I Blüthner sono ancora rinomati per la loro qualità e il tono chiaro. Wilhem Kempff, l’acclamato pianista, ha elogiato i loro pianoforti come “precisi” e con “una bellezza senza rivali”. Il Blüthner grand fu il primo pianoforte ad essere utilizzato in un recital aereo; la compagnia costruì un pianoforte appositamente per il famoso dirigibile Hindenburg.

La seconda guerra mondiale colpì pesantemente il produttore e la sua fabbrica fu distrutta da un’incursione aerea nel 1943, ma fortunatamente fu ricostruita nel 1945. Nel corso degli anni e fino ad oggi la Blüthner si è costruita e mantenuta una reputazione di eccezionale qualità. I pianoforti dell’azienda sono stati acquistati e suonati dalla regina Vittoria, da Listz, Brahms, dallo zar Nicola II, da Rachmaninov e da Tschaikovsky. La Blüthner ha ricevuto 5 medaglie d’oro alla Fiera di Lipsia in omaggio ai loro pianoforti artigianali e straordinari. Se un pianista non può permettersi uno dei loro strumenti premium, la Blüthner offre anche altre due gamme: Heassler e Irmler.

Steinway & Sons

La Steinway & Sons sono probabilmente i produttori di pianoforti più famosi e apprezzati al mondo. Ogni loro pianoforte impiega più di un anno per essere costruito dal loro maestro artigiano e ogni piano è composto da oltre 12.000 parti. Heinrich Engelhard Steinweg ha iniziato a fare pianoforti a Sessen, in Germania, alla veneranda età di 20 anni. Venticinque anni dopo aver costruito il suo piano a 482 strumenti, Heinrich ha deciso di trasferirsi in America. A New York, il “nuovo” Henry E Steinway fondò nel 1853, insieme alla sua famiglia, probabilmente l’azienda produttrice di pianoforti più famosa, la Steinway & Sons. Sono considerati i fondatori del pianoforte moderno e hanno 128 brevetti registrati fino ad oggi.

1700 pianisti professionisti hanno giurato di aver utilizzato uno dei loro pianoforti. La Steinway & Sons costruisce ancora pianoforti a New York e ha anche una fabbrica ad Amburgo. L’azienda produce pianoforti a coda e verticali e ha anche due linee fatte su misura chiamate Crown e Custom per il cliente che vuole un pezzo regale. La Steinways & Sons ha ricevuto premi a New York, Parigi e da molte organizzazioni per la qualità dei loro pianoforti. Ciò significa che i loro strumenti non sono economici, ma la buona notizia è che se un musicista non può permettersi uno Steinway & Sons, l’azienda produce anche due marchi più economici, Essex e Boston. L’Essex è il marchio entry-level della Steinway e il Boston è destinato al mercato di medio livello.

Bechstein

La Bechstein è famosa per la produzione di pianoforti di grande suono e bellezza. Come tutti i produttori di pianoforti d’élite elencati qui, la Bechstein produce ciascuno dei loro strumenti. Sorprendentemente, parliamo di un altro produttore di pianoforti tedesco nato nel 1853, questa volta a Berlino. Carl Bechstein costruì il suo primo pianoforte per il pianista energico e vigoroso così come per il pianista sottile e delicato.

Nel 1885 la Bechstein crebbe e aprì un negozio a Londra; il fascino del produttore si rafforzò enormemente quando la regina Vittoria acquistò da loro un pianoforte. Il negozio di Londra è diventato il più grande showroom d’Europa e l’azienda costruì la Bechstein Hall, quella che ora viene chiamata Wigmore Hall. Molte rinomati artisti sono stati sostenitori del marchio tra cui i Beatles, Elton John e Freddy Mercury. Nel 1992 la Beckstein si trasferì da Berlino nella sede attuale di Seifhennersdorf. Da allora la Bechstein ha investito oltre 18 milioni di sterline in nuove tecnologie e design per mantenere l’azienda in prima linea nel design del pianoforte.

La passione e la dedizione alla perfezione non sono seconde a nessuno.  Al di là delle qualità tonali dei loro pianoforti, la Bechstein è diventata nota come creatrice del pianoforte unico nel suo genere. È qui che l’artigiano impreziosisce e decora singolarmente le custodie per pianoforte per renderle individuali e uniche. Quindi non solo si ottiene un ottimo strumento sonoro, è anche un’opera d’arte di innata fattura. In effetti alcuni dei pianoforti di case d’arte della Bechstein sono pezzi da museo.

Fazioli

Sebbene l’azienda abbia iniziato a produrre pianoforti solo nel 1981, Paulo Fazioli ha creato uno dei migliori produttori di pianoforti al mondo. Come pianista da concerto e figlio di un famoso ebanista, Fazioli aveva la tecnica adatta per creare un pianoforte unico. Andò ben oltre questo con la passione nel creare uno strumento con un tocco e un tono senza rivali e senza compromessi. In poche parole, Paulo Fazioli voleva far sì che l’acquisto oneroso di un pianoforte potesse essere giustificato. Costruiti in Italia, questi pianoforti non costano poco e il loro prezzo può arrivare fino a 300.000 euro. Son o molti soldi, ma l’azienda produce solo tra i 120 e i 130 pianoforti all’anno, persino un pianoforte a foglia d’oro da 24 carati.

Tuttavia, Fazioli produce solo grands o concert grand piano, non costruiscono pianoforti verticali. Inoltre, spostare il loro più grande pianoforte da concerto richiede l’ausilio di alcune persone, in quanto il bellissimo F308 pesa ben 570 kg e misura oltre 30 m di lunghezza. Questo giovane pianista ha lasciato il segno producendo strumenti squisiti con una reputazione e un rispetto senza rivali. Se un pianista può permetterselo, il pianoforte Fazoili è uno strumento davvero bello e, dati i bassi numeri di produzione, ha il potenziale reale per essere un grande investimento.

Steinway & Sons

Heinrich Engelhardt Steinweg, di Seesen, Germania, emigrò con la sua famiglia negli Stati Uniti nel 1850 e fondò Steinway & Sons nel 1853. Brevettò cambiamenti rivoluzionari al pianoforte a coda al punto da essere imitato da molti concorrenti. Il suono di questi pianoforti a coda è più ricco ed ha un’azione più sensibile. I pianoforti Steinway offrono il suono del pianoforte americano con dei bassi potenti, dei medi risonanti e degli alti ben definiti.  Questi pianoforti hanno una struttura molto resistente e rigida che aggiunge potenza al suono. I pianoforti a coda Steinway e Steinway B (il preferito di molti tecnici) non possono essere ignorati quando si parla dei migliori marchi di pianoforti. Il pianoforte Steinway modello B è il preferito di molti tecnici di pianoforti e spesso è impiegato negli studi id registrazione, per l’insegnamento o per una piccola sala da concerto mentre il modello D è un grande pianoforte da concerto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *